Rev 2 La buona scelta Agora Servizi

 

Tortona decadde con l’Impero Romano, ma non perse la sua importanza strategica; il suo ruolo le fu riconosciuto dallo stesso Teodorico, re degli Ostrogoti, in una sua lettera nella prima metà del ‘500. In epoca Carolingia ospitò Imperatori, con consorti e seguiti, e le vicende del potere di Carlo il Grosso ebbero ripercussioni anche qui.Terdona (il nome medioevale della città) passò in epoca successiva al potere dei Vescovi per poi diventare un importante libero Comune, costituitosi in forma signorile, nel 1122. Strinse alleanze con gli altri liberi Comuni dell’Italia Settentrionale, in particolare con Milano; per questa amicizia attirò su di sé le ire dei pavesi che, con l’aiuto di Federico I Barbarossa, la distrussero per ben due volte nel 1155 e nel 1162. Dopo il tramonto del libero comune fu controllata, con periodi variabili, dai Marchesi del Monferrato, dai Pallavicino, dai Della Torre, dagli Scotto, dagli Angioini.  e degli Sforza Ma con l’affermarsi del potere dei Visconti in Lombardia (fu uno degli oggetti delle loro ambizioni) e dopo varie vicende, per dedizione, venne definitivamente in loro possesso nel 1347. Per ultimo passò sotto gli Sforza:  Francesco II, l’ultimo erede di questa grande dinastia milanese, morendo, lasciò la signoria di Tortona alla moglie Cristierna di Danimarca. Sotto di lei la città conobbe anni di prosperità. Poi vennero i Francesi, gli Spagnoli e gli Austriaci. Nel 1734, a seguito della guerra si Successione Polacca, con i preliminari di Vienna del 1735 e con il trattato di Vienna del 1738 fu unita al Regno di Sardegna, con il quale visse gli eventi Risorgimentali.
Nel 1773 Vittorio Amedeo III pensò di farne una fortezza poderosa, che fu occupata dai Francesi nel 1796 e dagli Austro-Russi nel 1799, finché ritornò alla Francia nel 1801. La parte dell’antico nucleo cittadino e il superbo forte, che sorgevano sulla collina, furono distrutti dalle armate di Napoleone nel 1801, dopo la battaglia di Marengo.
Nonostante tutto, del glorioso passato della città, restano tuttora importanti vestigia.

chinafrendly

CaDelMonte.jpg
Cantieri-Sportivi.jpg
bannerenotecaacqui
cortedibrignano
Logomondo.jpg
vivitortona