Rev 2 La buona scelta Agora Servizi

 

Garbagna (AL) - Dal 20 al 23 luglio: Il Borgo delle Storie.

borgo delle storie 2017 garbagna

Dopo il successo dello scorso, anno ritorna la rassegna culturale Il Borgo delle Storie, con la direzione artistica di Allegra de Mandato e Emanuele Arrigazzi. L’evento va in scena a Garbagna, paese immerso nelle Colline Tortonesi, nell’alta Val Grue, considerato fra i più bei borghi d’Italia. Per quattro giorni il borgo recupera la sua anima artistica e creativa e si prepara a tornare popolato di artisti e storie, dove le frontiere saranno raccontate per immaginare un mondo in cui non esistono.

Spiega Allegra de Mandato che è sceneggiatrice e che cura con Emanuele Arrigazzi i laboratori teatrali al Borgo, molto coinvolgenti proprio perché organizzati “dentro” alla rassegna culturale, quasi come un programma del programma:

“Quest’anno il Borgo delle Storie sceglie il tema della frontiera invisibile, un tema che ci sembra di stringente contemporaneità e che scegliamo di declinare attraverso gli ospiti presenti nel modo più personale e ampio possibile.

Frontiere geografiche, psicologiche, violente o delicate, il confine come labilità e fragilità, come crisi e come desiderio. Cerchiamo di raccontare le storie in modo da superare almeno un confine quello che ci chiude in un’unica idea, vogliamo generare domande senza il bisogno di dare risposte ma con la voglia di generare domande”

Tutti gli spettacoli sono legati da questo filo rosso, che sia la frontiera tra la vita e la morte come nello spettacolo itinerante che chiuderà il festival, che sia la reale frontiera data dalla precarietà e dai dubbi come nel monologo Invisibile di Paolo Musio, che sia invece la frontiera tra il bene e il male de “Il contabile” con Fabio Martinello o la frontiera della scelta di Antigone uno spettacolo per ragazzi ma non solo di Patrizia Camatel o la frontiera che non si può superare in quella soglia tracciata da Non voltarti indietro della Confraternita del Chianti o infine la frontiera tra l’attesa e le aspettative come in Buoni propositi il nuovo spettacolo di Arrigazzi/de Mandato con Alberto Mancioppi… una frontiera in cui si passa dal monologo allo spettacolo itinerante, dal trekking teatrale alla poesia, alle letture “guidate” con La leggenda dei cartografi di e con Vittorio Macioce, ideatore del gemellato Festival delle Storie.

Non mancheranno le fiabe e ci saranno ancora a tenerci compagnia le poesie Pop corn come i libri, con il racconto La via del lupo di Marco Albino Ferrari,  mentre, per sgranchirsi l’anima, tornerà Antonio Catalano che potremo ascoltare con gli occhi e con le orecchie nello spettacolo di musica e parole del teatro del Rimbombo… perché la frontiera è invisibile ma la voglia è di oltrepassarla con le storie e con l’arte.

banner 320x50 labuonascelta

chinafrendly

CaDelMonte.jpg
Cantieri-Sportivi.jpg
bannerenotecaacqui
cortedibrignano
Logomondo.jpg
vivitortona